Skip To Content

Gestire i backup di Data Store

I backup consentono di ripristinare i dati in caso di danneggiamento dei dati o di errore dell'archivio dati. Se si creano backup dei Data Store che vengono poi salvati in un percorso sicuro, è possibile impostare una nuova istanza di ArcGIS Data Store, accedere ai file di backup e ripristinare i dati se, per un qualsiasi motivo, non è possibile riavviare il Data Store in seguito a un arresto anomalo.

Leggere le considerazioni sul backup di ArcGIS Data Store, quindi servirsi delle informazioni fornite nelle sezioni successive per configurare e gestire i backup di ArcGIS Data Store.

  1. Definire un percorso di backup.
  2. Configurare backup automatici.
  3. Creare manualmente i backup se necessario.

Considerazioni sui backup di ArcGIS Data Store

Tenere presente le informazioni seguenti nell'adottare una strategia di backup e ripristino dei Data Store:

  • I backup consentono di recuperare i dati se si verifica una calamità, ad esempio se il server di guasta o acque di inondazione distruggono il server. Se il backup si trova sul server che viene distrutto in un'inondazione, non è possibile recuperare i dati. Pertanto, è necessario memorizzare i file di backup su un server diverso dal Data Store e, se possibile, in un percorso fisico diverso dal Data Store.
  • I file di backup ArcGIS Data Store contengono solo gli archivi di big data relazionali, grafici, tile cache o spazio-temporali. I file di backup non conservano una copia di backup del sito GIS Server, del portale o dei Data Store gestiti dall'utente registrati con il sito GIS Server. Le copie di backup di questi componenti devono essere create separatamente.

    Se si utilizza un Data Store relazionale o un Tile Cache Data Store (o entrambi), è possibile utilizzare lo strumento webgisdr installato con Portal for ArcGIS per creare un backup. Quando si utilizza lo strumento webgisdr, viene inoltre creato un backup del portale, del server di hosting e dei server federati. Per ulteriori informazioni sull'utilizzo di questo strumento, consultare Backup di ArcGIS Enterprise. È comunque necessario creare backup separati dei Data Store gestiti dall'utente registrati con il sito GIS Server e dello Spatiotemporal Big Data Store.

  • I backup di ArcGIS Data Store consentono invece di ripristinare i dati in caso di errore del computer di ArcGIS Data Store o se i dati vengono danneggiati. Non forniscono alta affidabilità. Se si desidera continuare a disporre dei feature layer hosted, degli spatiotemporal layer e degli scene layer anche in caso di guasto di un computer di ArcGIS Data Store, aggiungere un computer a ciascuno dei Data Store per renderli ad alta affidabilità. È possibile aggiungere più computer ai Data Store cache tile e Spatiotemporal Big Data Store.
  • A causa di cambiamenti nei meccanismi di archiviazione sottostanti e nel software ArcGIS, i backup dei Data Store creati con versioni precedenti di ArcGIS Data Store non possono essere usati per ripristinare i dati nelle versioni più recenti di ArcGIS Data Store. Pertanto, prima di aggiornare ArcGIS Data Store, creare sempre un backup completo di tutti i Data Store.
  • Se si distribuisce ArcGIS Enterprise in loco ma i file di backup del Data Store sono memorizzati nel cloud, la creazione dei backup e il ripristino da tali backup richiederanno più tempo rispetto a quando i file di backup sono memorizzati in una condivisione file locale.

Definire un percorso di backup

Il percorso di backup e il comportamento differiscono in base al tipo di Data Store. Consultare le informazioni pertinenti a ciascun tipo di Data Store gestito.

  • Data Store relazionali

    Quando si crea un Data Store relazionale, viene automaticamente configurato un percorso di backup sullo stesso computer del Data Store. Per impostazione predefinita, ArcGIS Data Store crea i backup degli archivi di dati relazionali in c:\arcgisdatastore\backup\relational. Se però si verifica un guasto del computer primario del Data Store, non sarà possibile accedere ai file di backup e, pertanto, ripristinare i dati dei feature layer hosted.

    Inoltre, non si devono conservare i file di backup nello stesso computer in cui si trova il Data Store, in quanto questi file potrebbero consumare rapidamente lo spazio su disco disponibile in tale dispositivo. Se lo spazio su disco risulta insufficiente, il Data Store relazionale viene impostato in modalità di sola lettura per evitare che i dati vengano danneggiati.

    Pertanto, è importante definire una directory di file per i backup automatici condivisa e sicura su un computer diverso rispetto al percorso predefinito. Questa directory di file è considerata il percorso di backup predefinito. I backup creati automaticamente da ArcGIS Data Store vengono archiviati sempre nel percorso di backup predefinito. È possibile cambiare il percorso di backup predefinito usando l’operazione change con l’utilità configurebackuplocation.

    È possibile registrare percorsi di backup aggiuntivi per il proprio Data Store relazionale, incluse altre condivisioni di file, bucket Amazon Simple Storage Service (S3) e contenitori di archiviazione Microsoft Azure Blob. Questi percorsi aggiuntivi possono essere utilizzati per archiviare backup completi creati utilizzando l'utilità backupdatastore.

  • Data Store cache tile

    Quando si crea un archivio dati della cache tile in modalità cluster, non esiste una posizione di backup predefinita. Prima di creare i file di backup dei Data Store cache tile, è necessario registrare almeno un percorso di backup. È possibile registrare una condivisione di file, un bucket Amazon S3 o un contenitore di archiviazione Microsoft Azure Blob. È anche possibile specificare più posizioni di backup per i Data Store cache tile e impostarne una come posizione predefinita. I backup creati automaticamente da ArcGIS Data Store vengono archiviati sempre nel percorso di backup predefinito.

    È possibile scrivere backup manuali e completi in percorsi di backup aggiuntivi creati utilizzando l'utilità backupdatastore. Per farlo, devi registrare un'altra posizione di backup.

    In ArcGIS Data Store 10.7.1 e nelle versioni precedenti, gli archivi di dati della cache dei tile avevano una posizione di backup predefinita configurata. Se non si è modificato il percorso di backup predefinito e si è aggiunto un Data Store cache tile in standby, accertarsi che il computer standby abbia accesso al percorso di backup prima di aggiornare ArcGIS Data Store. Se non lo fai, dovrai registrare una posizione di backup predefinita dopo l'aggiornamento.

  • Spatiotemporal Big Data Store

    Al momento della creazione, gli Spatiotemporal Big Data Store non hanno un percorso di backup predefinito. Prima di creare i file di backup degli Spatiotemporal Big Data Store, è necessario registrare almeno un percorso di backup. È possibile registrare una condivisione di file, un bucket Amazon S3 o un contenitore di archiviazione Microsoft Azure Blob. È anche possibile specificare più posizioni di backup per gli Spatiotemporal Big Data Store e impostarne una come posizione predefinita. I backup creati automaticamente da ArcGIS Data Store vengono archiviati sempre nel percorso di backup predefinito.

    È possibile scrivere backup manuali e completi in percorsi di backup aggiuntivi creati utilizzando l'utilità backupdatastore. Per farlo, devi registrare un'altra posizione di backup.

  • Archivi di grafici

    Gli archivi di grafici non hanno una posizione di backup predefinita finché non ne viene impostata una. È necessario registrare almeno una posizione di backup prima di poter creare graficamente i file di backup. Puoi registrare solo le condivisioni di file per i backup dell'archivio grafico.

Registrare un percorso di backup predefinito

Registra una posizione di backup predefinita, sicura e condivisa, dove ArcGIS Data Store può collocare i file dei backup programmati (automatici).

Per configurare una directory condivisa in cui memorizzare i file di backup dei Data Store, attenersi alla procedura seguente.

  1. Creare una directory condivisa in un altro computer per memorizzare i file di backup.

    Nota:

    Accertarsi che sia disponibile spazio di archiviazione sufficiente per contenere tutti i file inclusi in backup di un Data Store. Il numero e la dimensione dei file varia in base ai dati e al tipo di Data Store in uso. Gli archivi di dati cache a mattonelle e gli archivi di grafici possono essere abbastanza grandi e gli archivi di grandi dati spazio-temporali tendono ad essere ancora più grandi. I backup degli archivi di dati vengono creati automaticamente, e la velocità con cui la tua posizione di backup si riempie dipende dalla tua pianificazione di backup e (per gli archivi di dati relazionali) dal numero di giorni in cui conservi i backup. Accertarsi di monitorare la dimensione della directory di backup e regolare le impostazioni e le dimensioni di archiviazione in base alle necessità.

    Tieni anche presente che tutte le macchine nello stesso negozio di dati devono avere accesso a questa directory condivisa. In altre parole, se si registra una condivisione di file per un big data store spazio-temporale, tutte le macchine nel big data store spazio-temporale devono avere accesso alla directory condivisa.

  2. Se non è stato specificato un account di dominio ArcGIS Data Store quando ArcGIS Data Store è stato installato o aggiornato, impostare il servizio del Data Store in modo che venga eseguito con un account di dominio e concedere a tale account l'accesso in lettura e scrittura a una directory di rete condivisa.
  3. Eseguire l'utilità configurebackuplocation per specificare la directory condivisa come percorso di output predefinito per i backup dei Data Store.

    Al momento della creazione, gli archivi di grafici, gli archivi di dati della cache tile (cluster) e gli archivi di big data spazio-temporali non hanno una posizione di backup predefinita. Prima di creare i backup di questi tipi di Data Store, è necessario registrare almeno una posizione di backup. È possibile registrare una condivisione di file per ognuno di questi tipi di archivi di dati. Per la tile cache e i big data store spazio-temporali, è possibile registrare un Amazon S3 bucket o un Blob storage container Microsoft Azure come posizione di backup predefinita.

    Se si esegue questa utilità per un archivio dati relazionale per utilizzare una directory condivisa dopo che gli utenti hanno pubblicato i layer di funzionalità ospitate e un backup automatico ha già avuto luogo, l'utilità configurebackuplocation sposterà i file di backup dell'archivio dati relazionale esistente dalla posizione di backup predefinita alla directory condivisa.

    In questo esempio, la posizione di backup per un Data Store relazionale è cambiata in una directory condivisa denominata ds_backups in un computer denominato sysshare.

    configurebackuplocation --operation change --store relational 
    --location \\sysshare\ds_backups 
    
    You are going to change the backup location of the data store. Existing backups will be copied to the new location and it could take a few moments.
    Please do not interrupt the process once it has started.
    
    Do you want to continue (Yes or No)? Yes

    In questo esempio, viene registrato un percorso di backup per uno Spatiotemporal Big Data Store. La posizione è una directory condivisa denominata bigdatabus su sysshare.

    configurebackuplocation --operation register --store spatiotemporal 
    --location \\sysshare\bigdatabus

    In questo esempio, una posizione di backup è registrata per un archivio di grafici. La posizione è una directory condivisa chiamata graphbu su sysshare.

    configurebackuplocation --operation register --store graph 
    --location \\sysshare\graphbu

    Per la sintassi completa ed esempi aggiuntivi, inclusi esempi di configurazione delle posizioni di backup del cloud storage, si veda ArcGIS Data Store il riferimento all'utilità di comando.

Suggerimento:

Se la directory di backup in remoto non è disponibile per diversi minuti, effettuare un backup manuale completo del Data Store non appena è disponibile la posizione di backup condivisa.

Registrare percorsi di backup aggiuntivi

Si ha l'opzione di registrare percorsi di backup aggiuntivi. Possono essere utilizzati per archiviare backup creati utilizzando l'utilità backupdatastore.

Nota:

È necessario ripulire le posizioni di archiviazione del backup manuale; ArcGIS Data Store non cancella i file per te.

Seguire questi passi per aggiungere un altro percorso per i file di backup:

  1. Creare un altro percorso per i file di backup.
    • Per registrare una directory condivisa (file share), crea la directory su un altro computer. Assicurarsi che lo spazio di archiviazione sia abbastanza grande da contenere tutti i file di backup e assicurarsi che l'account di accesso utilizzato per la connessione al computer ArcGIS Data Store per eseguire l'utilità backupdatastore abbia accesso di scrittura a questa directory. Se crei un'ulteriore directory condivisa per una tile cache (cluster) o un big data store spazio-temporale, tutte le macchine nella stessa implementazione ArcGIS Data Store devono avere accesso a questa directory condivisa. Se crei una directory condivisa aggiuntiva per i backup di archivi di dati relazionali o di tile cache (primary-standby), la macchina standby deve avere accesso alla directory condivisa.
    • Per registrare un bucket S3, creare il bucket nel proprio account Amazon Web Services. Scegliere delle dimensioni del bucket adatte per i file di backup.
    • Per registrare un contenitore di archiviazione Azure Blob, creare il contenitore nel proprio account di archiviazione Azure Blob.
  2. Esegui l'utility configurebackuplocation con l'operazione register per registrare questa posizione di backup aggiuntiva.

Gestire i backup automatici

Per impostazione predefinita, ArcGIS Data Store crea un backup completo degli archivi di dati ogni quattro giorni, ma è possibile modificare la frequenza con cui l'archivio di dati crea un backup completo eseguendo l'utilità updatebackupschedule.

Modificare la frequenza dei backup

Se i membri della tua organizzazione pubblicano e modificano un gran numero di layer ospitati, o archiviano grandi volumi di dati in streaming, aumenta la frequenza dei backup.

Nota:

Per impostazione predefinita, i backup incrementali vengono disabilitati per i Data Store relazionali. Se si abilita il ripristino punto temporale, backup incrementali vengono creati quando i file di log sono pieni o ogni cinque minuti, a seconda della circostanza che si verifica per prima. Il database controlla la creazione dei backup incrementali; non è possibile controllare la frequenza di creazione dei backup incrementali.

Nel percorso di backup deve essere disponibile spazio sufficiente per memorizzare tutti i file di backup. La dimensione del backup varia in base alla quantità dei dati disponibili, ma se si utilizzano le impostazioni di backup predefinite, i backup contengono due backup completi e sette giorni di file di backup incrementale. La dimensione di questi file dipende dalla quantità e dalla dimensione dei dati. Se si abilita nuovamente il ripristino punto temporale per i Data Store relazionali, i backup includono anche sette giorni di file di backup incrementali per impostazione predefinita.

Tenere presente che non viene effettuata l’eliminazione automatica dei file di backup di tile cache o Spatiotemporal Big Data Store. Se si aumenta la frequenza di backup per questi Data Store, sarà necessario aumentare anche frequenza di eliminazione del percorso di backup.

Se si decide di creare i backup manualmente e si desidera disabilitare i backup automatici, impostare la frequenza di backup su 0. Se si disabilitano i backup automatici, è necessario creare i propri backup per proteggersi in caso di perdita di dati dovuta a guasto del computer o altre calamità simili.

L'utilità updatebackupschedule è installata nella directory <ArcGIS Data Store installation directory>\datastore\tools.

  1. Aprire una finestra del prompt dei comandi con l'opzione Esegui come amministratore.
  2. Eseguire l'utilità updatebackschedule per specificare la frequenza richiesta per i backup.

    La sintassi per eseguire l'utilità è la seguente:

    updatebackupschedule [--store relational|tileCache|spatiotemporal|graph] [--starttime <local server time>] --frequency <number of days>

    Ad esempio, digitare quanto segue per pianificare ogni giorno i backup completi dei Data Store relazionali alle 3:00 del mattino (ora locale del server):

    updatebackupschedule --store relational --starttime 03:00:00 --frequency 1

    In questo esempio, il backup di Spatiotemporal Big Data Store è programmato per le 23:30 (ora locale del server) ogni tre giorni:

    updatebackupschedule --store spatiotemporal --starttime 23:30:00 --frequency 3

Modificare l'intervallo di conservazione dei file di backup automatico del Data Store relazionale

La directory di backup conserva i file di backup del Data Store relazionale per sette giorni per impostazione predefinita. Questo significa che se si mantiene la frequenza di backup predefinita (ogni quattro giorni) e gli intervalli di conservazione pianificati (sette giorni), la directory di backup contiene due backup completi. Se si abilita nuovamente il ripristino punto temporale, la directory di backup contiene anche sette giorni di file di backup incrementali. La dimensione di questi file dipende dalla quantità e dalla dimensione dei dati. Il computer in cui vengono memorizzati i backup deve disporre di spazio su disco sufficiente per tutti questi file. Se si aumenta la frequenza di backup, provare a ridurre il periodo di conservazione per i file di backup. Nella sezione precedente la frequenza di backup è stata aumentata a ogni giorno. Per impedire che la directory di backup diventi troppo grande, ridurre il periodo di conservazione dei file di backup.

La sintassi per eseguire l'utilità updatebackupretaindays è la seguente:

updatebackupretaindays <number of days>

Nell'esempio seguente, il tempo di conservazione dei file di backup viene modificato su quattro giorni:

updatebackupretaindays 4

Creare ed eliminare manualmente i backup

Anche se si utilizzano backup automatici, è possibile che vi siano periodi in cui si desidera creare un backup per uno scopo specifico al di fuori della normale pianificazione dei backup, ad esempio prima di aggiornare il sistema o per creare un backup completo secondario in un percorso diverso.

Se si disabilitano i backup automatici, è necessario creare periodicamente backup manuali.

Tutti i file di backup creati manualmente, anche per Data Store relazionali, devono essere eliminati manualmente.

Eseguire un'utilità per creare un backup del Data Store

È possibile utilizzare l'utilità backupdatastore per creare un backup completo dei dati dei feature layer nel Data Store. È possibile creare manualmente un backup completo prima di apportare un numero elevato di modifiche al Data Store oppure prima di aggiornarlo. È anche possibile creare un backup per conservare una copia dei dati in un determinato stato, ad esempio alla fine della prima fase di un progetto.

La prima volta che si esegue l'utilità backupdatastore per un Tile Cache Data Store, vengono create le copie di backup dei database di tutti i Tile Cache Data Store esistenti. In modo analogo, la prima volta che si esegue l'utilità backupdatastore per uno Spatiotemporal Big Data Store, viene creato un backup completo. Dal momento che entrambi i tipi di Data Store possono essere di grandi dimensioni, ogni volta che l'utilità backupdatastore viene eseguita dopo la prima, verranno create copie di backup solo dei dati creati dopo l'ultima esecuzione dell'utilità.

L'account di accesso utilizzato per la connessione al computer dell'archivio dati per eseguire l'utilità backupdatastore deve disporre di accesso in lettura e scrittura al percorso di backup dell'archivio dati.

La sintassi per eseguire l'utilità backupdatastore è la seguente:

backupdatastore [<backup file name>] [--store {relational | tileCache | spatiotemporal | graph}] [--location <backup_arguments>] [--prompt {yes | no}]

Gli argomenti per il parametro --location sono i seguenti e devono essere separati da punto e virgola (;):

  • type=: tipi validi sonofs (condivisione file), s3 (Amazon Simple Storage Service (S3)bucket), o azure (Microsoft Azure contenitore di archiviazione Blob). Si possono usare solo condivisioni di file per i backup dell'archvio grafici.
  • name= : se sono stati assegnati nomi alle posizioni di backup configurate per il Data Store, è possibile usare il nome del percorso per specificare dove creare i file di backup quando si esegue l'utilità backupdatastore.
  • location= : se non si è specificato un nome per il percorso di backup, è necessario specificare il backuptype e location. Per le condivisioni di file, fornire il percorso del file. Per bucket S3, fornire il nome del bucket. Per i contenitori di archiviazione Azure Blob, fornire il nome del contenitore.

Specificare un nome di backup significativo per il file in modo da poterlo individuare quando si desidera ripristinare i dati. Se non si specifica un nome, l'utilità assegna un nome predefinito al file. Il nome predefinito è nel formato nomearchiviodati-timestamp. Se ad esempio il nome dell'archivio dati è corpds e si crea il backup il 10 luglio 2014 alle ore 14.25.49.554 UTC, il nome del file di backup sarà corpds-20140710142549554.

Verrà chiesto di confermare la creazione di un backup. Digitare o s per procedere con la creazione.

Suggerimento:

Se occorre utilizzare uno script per eseguire backup manuali, includere un flag per disattivare il prompt di conferma, come nell'esempio seguente:

backupdatastore --store tilecache --prompt no

In questo esempio l'archivio dati genera il nome del file di backup. Tale operazione è necessaria in uno script per garantire che il nome del file di backup sia univoco.

Eliminare i backup manuali dei Data Store

Se non è più necessario conservare il file di backup di un data store creato mediante l'utilità backupdatastore, è possibile eseguire l'utilità listbackups per recuperare il nome del file di backup specifico e quindi eseguire l'utilità deletebackup per rimuovere il file non più necessario. Per esempio, una volta che hai aggiornato il tuo archivio dati e confermato che tutti i livelli funzionano come previsto, puoi cancellare il backup dell'archivio dati che hai creato prima dell'aggiornamento.

In questo esempio, il file di backup dell'archivio dati relazionale preupgrade1104_bu viene eliminato:

listbackups --store relational

Backup_Name                      Status           Backup_Time         Mode
====================================================================================
phase1proj_bu                    BackupComplete   2014-03-08 14:12    manual
phase2proj_bu                    BackupComplete   2014-06-21 11:43    manual
preupgrade1104_bu                BackupComplete   2014-10-04 09:30    manual
ds_gdt1oomh-20141103160748082    BackupComplete   2014-11-01 03:00    scheduled


deletebackup preupgrade1104_bu
You are attempting to delete backup 'preupgrade1104_bu'. This operation is irreversible.

Do you wish to continue (Yes or No)?yes

Operation completed successfully