Skip To Content

Aggiornare il portale ArcGIS Enterprise

Il programma di installazione di Portal for ArcGIS 10.8.1 è progettato in modo da rilevare e aggiornare un'installazione esistente di Portal for ArcGIS.

Operazioni previe all'aggiornamento di Portal for ArcGIS

Prima di effettuare l'aggiornamento, leggere con attenzione le informazioni seguenti.

  • Se si sta effettuando l'aggiornamento a 10.8.1, potrebbe essere necessario autorizzare nuovamente il software per 10.8.1. Se si sta eseguendo l'aggiornamento da una versione della stessa serie (ad esempio, dalla 10.8 alla 10.8.1), non è necessario ottenere un nuovo file di licenza. Se si sta eseguendo l'aggiornamento da una versione di una serie precedente, è necessario ottenere un nuovo file di licenza del portale da My Esri.
    Nota:

    Il file di licenza inserito durante l'aggiornamento viene usato per concedere licenze agli utenti e alle app del portale. Verificare che il nuovo file di licenza sia idoneo all'attuale configurazione di app e utenti.

  • Non sono supportati aggiornamenti da Portal for ArcGIS 10.2.2 o versioni precedenti alla 10.8.1. Per eseguire l'aggiornamento a 10.8.1, è necessario prima aggiornarlo alla 10.3 o a una versione successiva, quindi aggiornarlo nuovamente alla 10.8.1.
  • Se si sta utilizzando la versione 10.3 o successiva, eseguendo il programma di installazione di Portal for ArcGIS 10.8.1 si effettua automaticamente l'aggiornamento del portale alla versione 10.8.1. Non è necessario ottenere e installare tutte le versioni precedenti in sequenza o disinstallare la versione precedente di Portal for ArcGIS.
  • Quando si esegue l'aggiornamento da una versione di Portal for ArcGIS precedente alla 10.7 a una versione 10.7 o successiva, la creazione automatica di account è disabilitata. Per consentire agli utenti nuovi di creare i propri account integrati, è necessario impostare un tipo e ruolo utente predefinito per i nuovi membri e abilitare la creazione automatica di account. Queste impostazioni saranno mantenute negli aggiornamenti futuri.
  • Se è stato configurato un portale in alta affidabilità, è necessario completare alcuni passaggi specifici per terminare l'aggiornamento. Questi passaggi sono descritti nell'argomento Configurare un portale ad alta disponibilità.
    Nota:

    A partire dalla versione 10.6, le installazioni in alta affidabilità usano le porte disponibili 5701, 7005, 7099, 7654, 7120 e 7220 per le comunicazioni tra computer. È necessario verificare che il firewall consenta le comunicazioni locali su tali porte e che non siano attualmente utilizzate da un'altra applicazione.

  • A partire dalla versione 10.8.1, l'elenco di contatti amministrativi viene utilizzato per inviare notifiche e-mail automatiche se le impostazioni e-mail vengono configurare per l'organizzazione. Se non è stato impostato alcun contatto amministrativo, la notifica e-mail sarà inviata all'account amministratore più longevo nell'organizzazione o all'account amministratore iniziale.
  • Se si esegue l'aggiornamento da 10.8 a 10.8.1 o versioni successive e si dispone di un banner informativo configurato, è necessario abilitare il banner attraverso le impostazioni del sito avanzate per visualizzare il banner informativo sui siti creati con ArcGIS Enterprise Sites. Dopo aver effettuato l'aggiornamento da 10.8 e aver abilitato questa impostazione, viene mantenuta per futuri aggiornamenti.
  • Se si è configurato un Enterprise Geodatabase come database gestito per il server di hosting e si sta eseguendo l'aggiornamento da Portal for ArcGIS 10.6 o da una versione precedente ad 10.8.1, è necessario effettuare delle operazioni aggiuntive. Una volta aggiornato ArcGIS Server, è necessario registrare l'Enterprise Geodatabase come database (piuttosto che come database gestito). Quindi, installare ArcGIS Data Store e registrarlo come Data Store relazionale. In tal modo si configura ArcGIS Data Store come database gestito del server di hosting.
  • Il tempo richiesto per l'aggiornamento varia a seconda del contenuto presente nel portale e dal numero di account registrati, nonché dal numero di componenti e personalizzazioni installate.
  • Se sono state pubblicate applicazioni basate su modelli di ArcGIS Configurable Apps, verificare se il modello di applicazione è stato ritirato. I modelli di app configurabili ritirati potrebbero non funzionare o non essere visualizzati correttamente dopo l'aggiornamento del portale. Sarà necessario ricreare le app con nuovi modelli di app. Se la versione del portale non è tra le più recenti, occorre controllare i modelli ritirati per ogni versione. Ad esempio, se si sta effettuando l'aggiornamento da Portal for ArcGIS 10.5, è necessario controllare l'elenco dei modelli ritirati per tutte le versioni dalla 10.5 a quella corrente.
  • Se si dispone di app Esri configurate con il portale, assicurarsi di avere una versione compatibile con il portale 10.8.1 dopo l'aggiornamento.
  • Se è stato configurato ArcGIS Insights, è necessario disinstallare ArcGIS Insights prima di eseguire l'aggiornamento di ArcGIS Enterprise. Una volta completato l'aggiornamento, occorre installare una versione compatibile di ArcGIS Insights.
  • Se si sono configurati i pacchetti mappa mobile di ArcGIS Navigator con il portale, è necessario riconfigurarli dopo l’aggiornamento del portale alla versione 10.8.1.
  • Se si utilizza contenuto ArcGIS Living Atlas of the World all'interno di mappe o app, verificare che gli elementi che si utilizzano non presentino supporto maturo o stato deprecato prima di eseguire l'aggiornamento. Con ogni nuova versione, alcuni contenuti Living Atlas vengono ritirati e non sono più disponibili. Se si sta utilizzando uno di questi elementi, non funzionerà più dopo l'aggiornamento. Per ottenere un elenco del contenuto Living Atlas ritirato in questa versione, consultare i cicli di vita e gli aggiornamenti dei contenuti di Living Atlas.
  • Se la licenza ArcGIS Server ha una data di scadenza, aggiornare la licenza nell'ArcGIS Data Store relazionale dopo l'upgrade e l'aggiornamento della licenza ArcGIS Server e l'aggiornamento del data store relazionale.
  • Se il portale è attualmente in modalità di sola lettura, disattivare la modalità prima di eseguire l'aggiornamento.
Nota:

Il programma di installazione di Portal for ArcGIS richiede di specificare l'account utilizzato per l'esecuzione del servizio Windows. Quando si esegue l'aggiornamento dalle versioni 10.4 e successive, è possibile aggiornare i contenuti esistenti su una directory di rete condivisa assegnando all'account che esegue il servizio Windows l'accesso completo alle posizioni.

Se il servizio di Windows è attualmente in esecuzione come un account LocalSystem senza alcuna password applicata, è necessario innanzitutto cambiare l'account in un account locale con una password prima di procedere con l'aggiornamento.

Ordine dell'aggiornamento di ArcGIS Enterprise

Perché il portale ArcGIS Enterprise funzioni, deve essere nella stessa versione del server di hosting, di ArcGIS Web Adaptor e ArcGIS Data Store. L'ordine consigliato per l'aggiornamento dell'installazione di ArcGIS Enterprise è il seguente:

  1. Aggiornare Portal for ArcGIS
  2. Aggiornare ArcGIS Web Adaptor (per Portal) per IIS o Java (Windows)
  3. Aggiornare il sito di ArcGIS Server che funge da server di hosting del portale
  4. Aggiornare ArcGIS Web Adaptor (per Server) per IIS o Java (Windows)
  5. ArcGIS Data Store
  6. Aggiornare ArcGIS Server (qualunque sito aggiuntivo nell'installazione)
  • La versione del portale di ArcGIS Enterprise deve coincidere con la versione del server di hosting, di qualsiasi GeoAnalytics Server, di qualsiasi GeoEvent Server e di qualsiasi server di analisi raster federato con il portale. Tuttavia, un portale 10.8.1 funzionerà con qualunque altro server federato che sia nella versione 10.5 o successiva. Ad esempio, un GIS Server 10.5 (che non sia il server di hosting) e un Business Analyst Server 10.5.1 possono essere federati con un portale 10.8.1, purché la versione del server di hosting sia 10.8.1.
  • Se nel portale sono stati registrati elementi da un sito di ArcGIS Server non federato, non è necessario effettuare l'aggiornamento di questo sito ArcGIS Server a 10.8.1 per poter utilizzare i servizi del sito con il portale. I servizi di versioni precedenti di ArcGIS Server possono essere utilizzati da Portal for ArcGIS 10.8.1.
  • Se il sito di ArcGIS Server federato con il portale include più computer, eseguire l'aggiornamento dei server GIS in modo sequenziale. Se si dispone di una o più istanze di ArcGIS Web Adaptor configurate con il sito di ArcGIS Server, è necessario aggiornare anche le istanze di Web Adaptor alla stessa versione di ArcGIS Server.
  • Se non è possibile aggiornare la versione corrente di Web Adaptor, in alternativa è possibile installare una versione 10.8.1 di ArcGIS Web Adaptor (IIS) in parallelo alla versione precedente nello stesso computer. Ad esempio, è possibile mantenere la versione 10.5 di ArcGIS Web Adaptor (IIS) e installare la versione 10.8.1 nello stesso server Web. È necessario utilizzare lo stesso contesto di Web Adaptor durante l'aggiornamento. A tale scopo, disinstallare l'istanza di Web Adaptor attualmente configurata nel portale e quindi installare la versione 10.8.1 di Web Adaptor utilizzando lo stesso nome usato in precedenza. Tenere presente che non è possibile installare due istanze di Web Adaptor con lo stesso contesto nello stesso computer.

Eseguire il backup del contenuto

Creare un backup completo di ciascun tipo di ArcGIS Data Store configurato con il server di hosting del portale prima di eseguire l'aggiornamento.

È inoltre necessario eseguire il backup di eventuali personalizzazioni configurate per il portale (ad esempio delle proprietà modificate in config.js).

Legacy:

In precedenza, era stato richiesto di eseguire il backup dell'archivio chiavi (portal.ks) contenente i certificati importati nel portale. A partire dalla versione 10.4.1, questa operazione non è più necessaria e l'archivio chiavi del portale viene migrato automaticamente durante l'aggiornamento.

  • Se sono state apportate numerose personalizzazioni alla versione precedente del portale, si consiglia di installare la versione 10.8.1 su un computer distinto ed eseguire un prototipo dell'aggiornamento del portale.
  • È anche necessario eseguire il backup delle estensioni per ArcGIS Dashboards o ArcGIS Web AppBuilder. L'aggiornamento non conserva le eventuali estensioni che sono state distribuite per questi clienti. Al termine dell'aggiornamento, le estensioni devono essere nuovamente distribuite.
  • Invece il contenuto, i servizi, le informazioni sui siti e le impostazioni di protezione vengono sottoposti automaticamente tutti a backup e mantenuti quando si effettua l'aggiornamento. Anche le impostazioni generali modificate nel Portale Web, ad esempio l'aggiunta del logo e del nome dell'organizzazione al sito Web, vengono mantenute quando si effettua l'aggiornamento. Non è necessario eseguire manualmente il backup di queste informazioni prima dell'aggiornamento.
  • Per accertarsi di disporre di spazio su disco sufficiente per supportare il backup automatico creato durante l'aggiornamento, determinare la quantità di spazio assegnata alle directory content, index, db e temp del portale. Verificare che la quantità di spazio libero disponibile su disco sia pari ad almeno 2,5 volte questa quantità. In caso contrario assegnare almeno 2,5 volte di spazio su disco in più. L'aggiornamento del portale richiede questo spazio libero per effettuare il backup e aggiornare il contenuto del portale, le informazioni sui siti e le impostazioni di protezione. La posizione predefinita di queste directory è C:\arcgisportal.
  • Se sono stati personalizzati di protocolli SSL o le suite di crittografia utilizzate dal portale, è necessario registrare queste informazioni, poiché non vengono conservate durante il processo di aggiornamento. Una volta completato l'aggiornamento del portale, aggiornare la pagina Certificati SSL nell'Administrator Directory del portale per ripristinare le impostazioni del precedente certificato SSL.
  • Al termine dell'aggiornamento le informazioni sottoposte a backup vengono mantenute sul disco. Ad esempio, queste informazioni, contrassegnate con _10.<version number>, verranno aggiunte alla fine della directory. Si consiglia di spostare queste informazioni in un'altra posizione per risparmiare spazio su disco.
  • È inoltre consigliabile eseguire il backup della cartella contenente la directory dei contenuti di arcgisportal. Se durante l'aggiornamento si verificano errori ed è pertanto necessario ripristinare la versione precedentemente installata, sarà possibile utilizzare questa cartella per ripristinare i contenuti del portale.

Eseguire un aggiornamento dell'installazione del portale

Attenzione:

La distribuzione del portale, eventuali siti di ArcGIS Server federati con il portale, ArcGIS Data Store e ArcGIS Pro (se dotati di licenza tramite il portale) saranno offline durante l'aggiornamento.

  1. Eseguire il backup delle informazioni seguenti:

    Suggerimento:
    È possibile seguire i passi sottostanti per eseguire il backup del sito o utilizzare l'utilità webgisdr per creare un backup della distribuzione ArcGIS Enterprise. A tale scopo, seguire i passi per esportare ArcGIS Enterprise.

    • Eventuali personalizzazioni configurate per il portale, ad esempio le proprietà modificate in config.js. Se sono state apportate numerose personalizzazioni alla versione precedente del portale, si consiglia di installare la versione 10.8.1 su un computer distinto ed eseguire un prototipo dell'aggiornamento del portale.
    • Tutti i data store installati tramite ArcGIS Data Store. Per informazioni sull'esecuzione del backup, vedere Aggiornare ArcGIS Data Store.
    • Qualsiasi estensione installata per Dashboards o Web AppBuilder. Queste non vengono mantenute e devono essere nuovamente installate al termine dell'aggiornamento.
    • Eseguire il backup del sito di ArcGIS Server per consentire l'importazione e il ripristino del sito in caso sia necessario ripristinare la versione precedente del sito.
  2. Determinare la quantità di spazio su disco assegnata alle directory content, index, db e temp del portale. Verificare che la quantità di spazio libero disponibile su disco sia pari ad almeno 2,5 volte questa quantità. In caso contrario assegnare almeno 2,5 volte di spazio su disco in più. L'aggiornamento del portale richiede questo spazio libero per effettuare il backup e aggiornare il contenuto del portale, le informazioni sui siti e le impostazioni di protezione. Il percorso predefinito di queste directory è C:\arcgisportal. Se la directory del contenuto risiede in un computer diverso, vale la stessa raccomandazione.
    Nota:

    Al termine dell'aggiornamento le informazioni sottoposte a backup vengono mantenute sul disco. Ad esempio, viene creata una nuova cartella denominata upgrade-backup contenente cartelle con versione specifica con contenuti di cui è stato eseguito il backup. Si consiglia di spostare queste informazioni in un'altra posizione per risparmiare spazio su disco.

  3. Accedere al computer che ospita l'istanza di ArcGIS Web Adaptor utilizzata con il portale e disinstallare ArcGIS Web Adaptor. Per istruzioni complete, consultare l'argomento sulla disinstallazione per IIS o Java (Windows). Annotare il contesto di Web Adaptor prima di disinstallarlo.
  4. Avviare il programma di installazione di Portal for ArcGIS, ovvero Setup.exe, e leggere la schermata introduttiva e le condizioni d'uso. Quando si è pronti a procedere, fare clic su Avanti. È inoltre possibile aggiornare Portal for ArcGIS in modalità silenziosa utilizzando il seguente parametro della riga di comando:

    <path to Portal for ArcGIS setup download>\setup.exe /qb USER_NAME=admin PASSWORD=itsasecret

  5. Leggere il contratto di licenza e accettarlo, oppure uscire dall'installazione se non si concorda con i termini. Vengono visualizzate le funzioni che verranno installate.
  6. Per avviare l'aggiornamento, fare clic su Installa. Non interrompere il processo di installazione.
  7. Fare clic su Fine per chiudere l'installazione guidata. Il Portale Web viene aperto in una finestra del browser.
  8. Cancellare la cache del browser (inclusi i cookie). Le informazioni lasciate nella cache dalla versione precedente del sito Web possono causare errori di visualizzazione del sito Web aggiornato e impedire l'accesso. È consigliabile cancellare la cache (inclusi i cookie) in tutti i browser utilizzati per visualizzare il Portale Web aggiornato.
  9. Nella pagina Importa file di licenza, cercare il file di licenza del potale (.json). Il file si ottiene da My Esri e contiene le informazioni di licenza degli utenti e delle app del portale. Fare clic su Continua aggiornamento del portale. Questo attiva l'aggiornamento e crea un backup del contenuto del portale, delle informazioni sui siti e delle impostazioni di proiezione. Il completamento di questo passo richiederà qualche minuto.
    Nota:

    Il file di licenza inserito durante l'aggiornamento viene usato per concedere licenze agli utenti e alle app del portale. Verificare che il nuovo file di licenza sia idoneo all'attuale configurazione di app e utenti.

    Se si esegue l'aggiornamento nella stessa versione di rilascio, non verrà richiesto di importare un nuovo file di licenza. È possibile importare un nuovo file di licenza in qualsiasi momento una volta completato l'aggiornamento.

  10. Nota:
    A partire dalla 10.6, è anche possibile usare l'utilità della riga di comando upgradeportal per completare le operazioni di aggiornamento post aggiornamento in modo silenzioso. Nella riga di comando, passare alla cartella <Portal install directory>/tools/upgradeportal ed eseguire quanto segue: upgradeportal.bat -lf <path to portal json file> -s. Per assistenza, eseguire il comando con -h o --help.
  11. Installare l'istanza di Web Adaptor che verrà utilizzata con il portale. Per le istruzioni complete, consultare l'argomento relativo all'installazione per IIS o Java (Windows). Assicurarsi di utilizzare lo stesso contesto di Web Adaptor utilizzato nella versione precedente.
  12. Configurare ArcGIS Web Adaptor con il portale. Per le istruzioni complete, consultare l'argomento relativo alla configurazione per IIS o Java (Windows).
  13. Verificare che sia possibile accedere al Portale Web come amministratore dell'organizzazione utilizzando l'URL di ArcGIS Web Adaptor. Il formato dell'URL è https://webadaptorhost.domain.com/webadaptorname/home.
    Nota:

    • Se si riceve una notifica che richiede una procedura di post-aggiornamento, fare clic su OK nella finestra di dialogo del messaggio per completare i passaggi richiesti. La procedura richiede l'aggiornamento dei contenuti di ArcGIS Living Atlas of the World, la reindicizzazione dei contenuti e l'aggiornamento dell'associazione tra i computer del portale in un portale a disponibilità elevata.
    • Se si riceve una notifica relativa alle licenze quando si accede al portale dopo un aggiornamento, è possibile che non sia stato importato un file di licenza che soddisfi la configurazione di licenza corrente o che agli utenti sia stato assegnato un tipo di utente temporaneo. Per ulteriori dettagli, si veda Considerazioni successive all'aggiornamento di Portal for ArcGIS.

  14. Se si è federato un sito di ArcGIS Server con il portale e si sta utilizzando ArcGIS Web Adaptor con il sito, accedere al computer che ospita Web Adaptor e disinstallarlo. Annotare il nome di Web Adaptor. È necessario utilizzare lo stesso nome al momento della reinstallazione. Per le istruzioni complete, consultare l'argomento relativo alla disinstallazione per IIS o Java (Windows).
  15. Se si è federato un sito di ArcGIS Server con il portale, aggiornare ciascun sito alla versione 10.8.1. Non è necessario disinstallare e reinstallare. È necessario eseguire il programma di installazione in ciascun computer ArcGIS Server in ciascun sito. Aggiornare i siti ArcGIS Server in sequenza (back-to-back). Per le istruzioni complete, consultare Aggiornare una versione precedente di ArcGIS Server.
  16. Una volta completato l'aggiornamento del server, verificare che sia possibile accedere all'URL locale di ArcGIS Server Services Directory. Il formato locale dell'URL è https://gisserver.domain.com:6443/arcgis/rest/services.
  17. Se in precedenza si stava utilizzando ArcGIS Web Adaptor con ArcGIS Server, reinstallare ArcGIS Web Adaptor. Utilizzare lo stesso nome specificato per Web Adaptor nell'installazione precedente. Per le istruzioni complete, consultare l'argomento relativo all'installazione per IIS o Java (Windows)
  18. Configurare ArcGIS Web Adaptor con il server. Per istruzioni complete, consultare l'argomento sulla configurazione per IIS o Java (Windows). Se in precedenza è stato abilitato l'accesso amministrativo ad ArcGIS Server tramite Web Adaptor, assicurarsi di abilitarlo di nuovo. Ciò è particolarmente importante se si utilizza l'URL di Web Adaptor per l'URL amministrativo durante la federazione del portale e del sito di ArcGIS Server.
  19. Verificare che sia possibile accedere alla directory dei servizi di ArcGIS Server tramite l'URL di ArcGIS Web Adaptor. Il formato dell'URL è https://webadaptorhost.domain.com/webadaptorname/rest/services.
  20. Se il server di hosting del portale utilizza ArcGIS Data Store, creare un backup del data store, aggiornare ArcGIS Data Store e riconfigurare il data store in modo che possa operare con ArcGIS Server. Consultare AggiornaArcGIS Data Store per istruzioni specifiche.
  21. Se sono state configurate licenze di ArcGIS Pro o Drone2Map per l'organizzazione, è possibile effettuare l'aggiornamento facoltativo di ArcGIS License Server Administrator. Durante l'aggiornamento di ArcGIS License Server Administrator, i membri titolari di licenze di ArcGIS Pro non potranno accedere ad ArcGIS Pro . Se i membri sono attualmente collegati ad ArcGIS Pro, visualizzeranno un messaggio indicante che il programma verrà chiuso entro ventiquattro ore. I membri possono completare o salvare il lavoro in questo periodo di tempo. È necessario importare lo stesso file di licenza (.json) importato nel portale in ArcGIS License Server Administrator.
  22. Ripristinare le eventuali personalizzazioni configurate in precedenza per il portale. Quando si ripristinano le personalizzazioni del portale nella versione 10.8.1, non sostituire in 10.8.1 i file modificati nella versione precedente per evitare possibili problemi nell'installazione della versione 10.8.1. È quindi necessario aprire i singoli file nella versione 10.8.1 e riaggiungere manualmente le personalizzazioni della versione precedente.
    Suggerimento:

    Esri consiglia di utilizzare lo script portalScan.py per controllare le procedure di sicurezza consigliate con il portale ArcGIS Enterprise aggiornato.

  23. È inoltre necessario installare la configurazione degli stili Web per usare un set completo di simbologia 3D da Scene Viewer. Per ulteriori informazioni, consultare i requisiti di Scene Viewer.

Considerazioni successive all'aggiornamento di Portal for ArcGIS

Dopo avere effettuato l'aggiornamento, leggere con attenzione le informazioni seguenti.

Dopo l'aggiornamento, il Portale Web non viene visualizzato correttamente o non è possibile eseguire l'accesso. Qual è il problema?

Cancellare la cache del browser (inclusi i cookie). Solitamente questi errori sono dovuti alle informazioni avanzate dalla versione precedente del sito Web che sono memorizzate nella cache del browser. Se non è ancora possibile eseguire l'accesso, assicurarsi di utilizzare l'account iniziale dell'amministratore o un account dotato di privilegi di amministrazione per il portale. Se le schede nella pagina Panoramica dell'organizzazione non vengono caricate, importare il file di licenza del portale (.json). È possibile importare il file di licenza attraverso l'API di Portal Administrator o utilizzando l'URL https://portal.domain.com:7443/arcgis/portaladmin/license/importLicense. Accertarsi che sia il file di licenza corretto per il portale. Quando si importa un nuovo file di licenza, qualsiasi tipo di utente o licenza di app nel portale viene sovrascritto dal nuovo file di licenza.

Dopo l'aggiornamento non vengono visualizzati tutti gli elementi, i gruppi e gli utenti del portale. Che cosa succede?

Dopo aver installato il software e aver specificato l'account amministratore iniziale, il portale viene reindicizzato. Inizialmente potrebbero non essere visualizzati tutti gli elementi, i gruppi e gli utenti perché la reindicizzazione non è completa. Il tempo necessario per la reindicizzazione cambia a seconda del numero di utenti e del volume del contenuto presente nel portale. Ad esempio, un'organizzazione di piccole dimensioni (centinaia di utenti ed elementi di contenuto) che esegue Portal for ArcGIS in un computer con 8 core potrebbe impiegare 15 minuti per completare la reindicizzazione. Invece, un'organizzazione di grandi dimensioni (decine di migliaia di utenti ed elementi di contenuto) che esegue Portal for ArcGIS in un computer con 8 core potrebbe impiegare 3 ore.

Per verificare lo stato della reindicizzazione, seguire la procedura descritta. Quando i conteggi dell'archiviazione e dell'indice sono uguali, la reindicizzazione e l'aggiornamento sono completi.

  1. Aprire la directory di Portal for ArcGIS e accedere con l'account amministratore iniziale. Il formato dell'URL è https://portal.domain.com:7443/arcgis/portaladmin.
  2. Fare clic su Sistema > Indicizzatore > Ottieni stato indice.
  3. Aggiornare la pagina per visualizzare lo stato più recente.

Dopo aver eseguito l'aggiornamento alla versione 10.8.1, i contenuti di Living Atlas non sono più accessibili nel portale.

Se un layer di Living Atlas non è accessibile nel portale dopo l'aggiornamento, è possibile che l'elemento sia stato ritirato in questa versione. Verificare i cicli di vita e gli aggiornamenti dei contenuti di Living Atlas per un elenco aggiornato degli elementi ritirati.

Se i contenuti premium o per abbonati non possono essere aperti dopo l'aggiornamento, verificare che l'account di ArcGIS Online usato durante la configurazione del portale sia ancora valido per accedere a tali contenuti. In caso contrario, occorrerà completare una procedura aggiuntiva per aggiornare l'account e i contenuti di Living Atlas.

Dopo aver eseguito l'aggiornamento ad ArcGIS Enterprise 10.8.1, quale tipo di utente sarà assegnato ai membri?

Se si sta eseguendo l'aggiornamento da una versione compresa tra 10.2.x e 10.4.x e si dispone della licenza per un tipo di utente compatibile, a tutti i membri viene assegnato quel tipo di utente.

Se si sta eseguendo l'aggiornamento da una versione compresa tra 10.5.x e 10.6.x, ai membri di livello 1 e livello 2 verrà assegnato un tipo di utente compatibile se si dispone della licenza per un solo tipo di utente compatibile per ciascun livello.

Nel caso in cui si disponga della licenza per più di un tipo di utente compatibile in un aggiornamento, ai membri verrà assegnato un tipo di utente temporaneo. In questo scenario, agli utenti denominati o ai membri di livello 2 viene assegnato il tipo di utente Standard (temporaneo) e ai membri di livello 1 viene assegnato il tipo di utente Lite (temporaneo). I membri del portale a cui vengono assegnati questi tipi di utente potrebbero non essere in grado di accedere al portale. In seguito all'aggiornamento, un amministratore deve aggiornare il tipo di utente per tutti i membri con un tipo di utente valido coperto da licenza.

Dopo l'aggiornamento, la creazione automatica dell'account non viene eseguita a causa di un errore di autorizzazione del software.

Se si esegue l'aggiornamento da una versione precedente alla 10.7 a una versione 10.7 o successiva, la creazione automatica di account sarà disabilitata. Dopo aver completato l'aggiornamento, è necessario assegnare un tipo di utente e un ruolo predefiniti per i nuovi membri e quindi abilitare la creazione automatica dell'account nell'ArcGIS Portal Administrator Directory. A partire dalla versione 10.8, il tipo di utente e il ruolo predefiniti dei nuovi membri possono essere impostati nelle impostazioni dell'organizzazione nel portale o utilizzando l'operazione setUserDefaultSettings nella risorsa autonoma del portale nella condivisione API di ArcGIS Portal Directory.

Quando si accede al portale, viene visualizzato l'avviso seguente: “il numero di licenze assegnate nel portale supera il numero di licenze disponibili. I membri a cui sono state assegnate le licenze potrebbero non essere in grado di accedere al portale. Accedere alla scheda Licenze per maggiori dettagli”. Come si risolve questo problema?

Questo avviso viene mostrato agli amministratori quando accedono al portale, nel caso in cui le licenze del portale siano state superate. Il numero di utenti a cui è stato assegnato un tipo di utente o una licenza aggiuntiva supera il numero di licenze disponibili.

L'amministratore può accedere alla scheda Licenza per visualizzare le licenze in eccesso. Le licenze in eccesso sono quelle assegnate a un numero di utenti maggiore rispetto al numero di licenze disponibili. A seconda delle esigenze dell'organizzazione, è possibile riassegnare le licenze o ottenere un nuovo file di licenza del portale con la corretta allocazione di licenze.

Se agli utenti sono stati assegnati i tipi di utente Standard (temporaneo) o Lite (temporaneo), è necessario aggiornare il tipo di utente per tutti i membri con un tipo di utente valido coperto da licenza. Consultare Dopo aver eseguito l'aggiornamento ad ArcGIS Enterprise 10.8.1, quale tipo di utente sarà assegnato ai membri? per maggiori dettagli.

Errore durante la creazione dell'account iniziale dell'amministratore. Come è possibile risolvere questo problema per completare l'aggiornamento?

Se viene visualizzato questo errore quando si crea l'account amministratore iniziale, è possibile utilizzare le informazioni presenti nei log del portale per risolvere il problema. Spesso questo errore può verificarsi se si è persa temporaneamente la connettività durante la creazione dell'account. Per accedere ai log, individuare la directory dei log e aprire il file di log più recente (ad esempio, C:\arcgisportal\logs\<machine name>\portal\portal-20141201.095803-8596-0.0.log). Se necessario, è possibile condividere queste informazioni con il Supporto Esri.

Se è stato eseguito l'aggiornamento dalla versione 10.3.1 e ArcGIS Survey123 o ArcGIS Collector è stato configurato con il portale, contattare il supporto Esri per continuare l'aggiornamento.

Se si sta ripristinando l'installazione precedente, prima di eseguire il ripristino alla versione precedente copiare tutti i file di log per supportare la procedura di risoluzione dei problemi associata alla richiesta di assistenza. (Per accedere ai log, passare alla directory dei log, ad esempio C:\arcgisportal\logs\.

È necessario eseguire quanto segue con i servizi di utilità dopo l’aggiornamento?

Se si utilizzano i servizi di utilità OfflinePackaging, RasterUtilities o GeocodingTools, è necessario aggiornarli manualmente dopo l'aggiornamento:

  1. Al termine dell'aggiornamento, accedere ad ArcGIS Server Manager come utente proprietario dei servizi di utilità.
  2. Nella sezione Gestisci servizi della scheda Servizi, fare clic sulla cartella Utilities.
  3. Fare clic sull’icona Proprietà di condivisione Condiviso.
  4. Nella finestra di dialogo che appare, fare clic su Salva. In tal modo, si aggiorna il servizio nel portale ArcGIS Enterprise.
  5. Effettuare l'accesso al portale come amministratore. Nella scheda Contenuti, individuare il servizio aggiornato. Fare clic su Condividi. Aggiornare le impostazioni di condivisione, se necessario, quindi fare clic su OK. In tal modo, si aggiorna il servizio con ogni gruppo con cui è condiviso.
  6. Ripetere questi passaggi per tutti i servizi applicabili.

Il portale è configurato con ArcGIS World Geocoding Service. È necessario eseguire la riconfigurazione dopo l'aggiornamento?

Se è stato eseguito l'aggiornamento dalla versione 10.2.x, è necessario ricreare l'elemento proxy del portale in ArcGIS World Geocoding Service. Configurare quindi l'elemento come il geocodificatore per il portale. A partire dalla versione 10.3.1, non è necessario aggiornare l'elemento proxy in ArcGIS World Geocoding Service.