Skip To Content

File CSV, TXT e GPX

È possibile utilizzare i dati del foglio di calcolo archiviati in file di testo con valori separati da una virgola (CSV) (.csv) oppure dati archiviati un file di testo delimitato (.txt) o un file GPS Exchange Format (.gpx) nel portale ArcGIS Enterprise. Nel seguente elenco viene riepilogato il modo in cui è possibile utilizzare questi file e fornisce collegamenti alle istruzioni. Le sezioni successive all'elenco delle funzionalità forniscono informazioni sulla corretta formattazione e suggerimenti per l'utilizzo dei file CSV, TXT e GPX nel portale Enterprise.

  • Aggiungere file CSV, TXT o GPX alla mappa. Map Viewer classico consente di aggiungere le informazioni sulla posizione, tracciare le feature su una mappa per ogni elemento del file ed archiviare le informazioni sulla mappa sotto forma di layer. Una volta aggiunto il file alla mappa, è possibile modificare le proprietà del layer creato. Ad esempio, è possibile configurare popup, modificare simboli, impostare l'intervallo di visibilità, abilitare la modifica e rimuovere popup.

    Nota:

    Questa funzionalità è attualmente supportata solo inMap Viewer classico (precedentemente noto come Map Viewer). Sarà disponibile in una versione futura del nuovo Map Viewer

  • Aggiungere a Map Viewer classico un file CSV (in forma di tabella) che non contiene informazioni sulla posizione. Questo è utile quando si desidera unire dati non spaziali, ad esempio reclami per danni alla proprietà correlati a un tornado recente, a dati spaziali, ad esempio un layer di codici postali, utilizzando lo strumento di analisi Join delle feature.

    Nota:

    Questa funzionalità è attualmente supportata solo inMap Viewer classico (precedentemente noto come Map Viewer). Sarà disponibile in una versione futura del nuovo Map Viewer

  • Se il file CSV è memorizzato su un sito Web accessibile pubblicamente, è possibile farvi riferimento dalla mappa inMap Viewer o in Map Viewer classico sotto forma di layer sul Web. Se il file CSV contiene informazioni sulle coordinate, gli aggiornamenti apportati al file CSV sul Web verranno visualizzati nella mappa. Se il file CSV contiene informazioni sull'indirizzo o sul luogo, gli aggiornamenti apportati al file CSV sul Web non verranno riportati nella mappa.
  • Aggiungere file CSV e condividerli in modo che altri possano scaricare i dati.
  • Se si dispone di privilegi per pubblicare feature layer hosted, è possibile pubblicare i dati in file CSV.

File CSV e TXT

I file CSV e TXT archiviano informazioni in testo normale. La prima riga del file definisce i nomi per tutti i campi successivi. Nei file CSV, i campi sono sempre separati da virgole. Nei file TXT, i campi possono essere separati da una virgola, da un punto e virgola o da una tabulazione. Altri separatori non sono supportati.

Poiché nel file non vengono applicati tipi di dati, ArcGIS Enterprisesi basa sui nomi dei campi e sulla formattazione specifica nei campi per interpretare il tipo di dati da applicare.

Le seguenti sezioni contengono informazioni sui formati supportati per i dati di posizione nei file CSV e TXT, sui formati supportati e sulle considerazioni quando si utilizzano dati di data e ora nei file CSV, sui campi di data supportati nei file TXT, e cosa è necessario considerare quando si aggiungono file CSV e TXT a Map Viewer classico.

Campi relativi alla posizione nei file CSV e TXT

Per aggiungere un file CSV o TXT da un'unità locale o un file CSV sul Web alla mappa come feature layer o per pubblicare un file CSV locale come feature layer hosted, il file deve includere i campi relativi alla posizione. I campi relativi alla posizione possono contenere coordinate, indirizzi o informazioni sul luogo. La prima riga nel file deve contenere i nomi dei campi posizione. Gli indirizzi possono essere memorizzati in uno o più campi. Le coordinate devono essere in due campi separati.

Se il file include campi coordinate, Map Viewer classico utilizza questi campi per individuare le feature sulla mappa. ArcGIS Enterprise supporta i seguenti sistemi di riferimento delle coordinate:

  • longitudine, latitudine*
  • latitudine, longitudine*
  • Military Grid Reference System (MGRS)
  • United States National Grid (USNG)
*I dati relativi a latitudine e longitudine devono essere espressi in gradi decimali.

Se Map Viewer classico non è in grado di determinare le informazioni sulle coordinate o se il file contiene invece indirizzi o informazioni sul luogo, viene richiesto di esaminare i campi relativi alla posizione e di modificarli, se necessario.

Sono supportati i seguenti campi relativi alla posizione:

  • Latitudine, longitudine
  • Lat, Long
  • Longitudine83, Latitudine83
  • Longdecdeg, Latdecdeg
  • Long_dd, Latdd
  • Lng
  • Y, X
  • Ycenter, Xcenter
  • Xcenter, Ycenter
  • Point-y, Point-x
  • Point-x, Point-y
  • MGRS
  • USNG
  • Indirizzo
  • Città
  • Stato
  • CAP

Data e ora nei file CSV

Si presuppone che i campi data nei file CSV contengano valori di data e ora in formato UTC (Universal Time Coordinated). Si presuppone che le date siano in formato UTC perché la posizione fisica del server che ospita i dati può essere ovunque nel mondo. La memorizzazione di data e ora in un fuso orario locale comporta numerosi problemi, in particolare se l'utente o il server che ospita i dati viene spostato in un altro fuso orario.

Ogni volta che viene visualizzato un campo data, la data viene convertita dal formato UTC nel formato locale. A tale scopo viene interrogato il computer per richiedere l'impostazione del fuso orario. Si supponga, ad esempio, che il computer sia impostato sull'ora standard del Pacifico (PST). Il fuso PST è otto ore indietro rispetto a quello UTC, pertanto quando l'ora UTC segna le 10.00, l'ora in formato PST corrisponde alle 2.00.

Quando si pubblica un Feature Layer hosted da un file CSV, è possibile specificare il fuso orario della data. Il fuso orario specificato viene utilizzato per compensare l'offset poichéArcGIS Enterprise presume che le informazioni di data e ora siano espresse in formato UTC (Universal Time Coordinated). Ad esempio, quando un file CSV contenente campi di data viene pubblicato con il fuso orario impostato sull'ora standard del Pacifico, a tutti i valori di data e ora nel file CSV verranno aggiunte otto ore come parte della conversione in UTC.

Se i campi di data nel file CSV contengono un valore data ma non un valore ora, un valore ora di mezzanotte viene assegnato quando si pubblica un Feature Layer hosted. Pertanto, se al momento della pubblicazione non viene specificato un fuso orario, i dati verranno memorizzati con un valore ora di mezzanotte (UTC). Quando si visualizza la data, l'ora verrà convertita nell'ora locale, modificando potenzialmente la data. Ad esempio, 7/28/2009 0:00 corrisponde a mezzanotte (UTC) del 28 luglio 2009. Se si visualizza la data da un computer nel fuso orario standard del Pacifico, la data e l'ora verranno visualizzate come 7/27/2009 16:00. La specifica del fuso orario durante la pubblicazione elimina questo offset quando viene visualizzato nel fuso orario specificato.

Le seguenti date sono supportate se si pubblica un hosted feature layer da un file CSV:

FormatoEsempio

M/GG/AAAA

7/28/2009

MM/GG/AAAA

07/28/2009

M/GG/AA

7/28/09

MM/GG/AA

07/28/09

AAAA/MM/GG

2009/07/28

AAAA-MM-GG

2009-07-28

AAAA/MM/GG hh:mm:ss

2009/07/28 17:23:00

AAAA/M/GG hh:mm:ss

2009/7/28 17:23:00

AAAA-MM-GG hh:mm:ss

2009-07-28 17:23:00

AAAA-M-GG hh:mm:ss

2009-7-28 17:23:00

Nota:

Se un campo configurato come data contiene un formato non supportato o non valido, il campo verrà creato come tipo di dati stringa nell'hosted feature layer risultante anche se si modifica il tipo di campo prima della pubblicazione.

Se si aggiunge un file CSV direttamente aMap Viewer classico, i seguenti formati di data vengono caricati come date, ma gli orari non appariranno nella tabella in Map Viewer classico:

FormatoInput di esempioValore tabella

M/GG/YYYY formato a 12 ore

7/28/2009 17:23

Luglio 28, 2009

MM/GG/AAAA formato a 12 ore

07/28/2009 17:23

Luglio 28, 2009

M/GG/AA formato a 12 ore

7/28/09 17:23

Luglio 28, 2009

MM/GG/AA formato a 12 ore

07/28/09 17:23

Luglio 28, 2009

Se si aggiunge un file CSV direttamente a Map Viewer classico, i seguenti formati di data verranno caricati come campi stringa esattamente come appaiono nel file CSV:

FormatoInput di esempio

M/GG/AAAA

7/28/2009

MM/GG/AAAA

07/28/2009

M/GG/AAAA formato a 24 ore

7/28/2009 17:23

MM/GG/AAAA formato a 24 ore

07/28/2009 17:23

M/GG/AA

7/28/09

MM/GG/AA

07/28/09

M/GG/AA formato a 24 ore

7/28/09 17:23

MM/GG/AA formato a 24 ore

07/28/09 17:23

Mese GG

Luglio 28

AAAA/MM

2009/07

AAAA-MM

2009-07

AAAA/MM/GG

2009/07/28

AAAA-MM-GG

2009-07-28

AAAA/MM/GG hh:mm:ss

2009/07/28 17:23:00

AAAA-MM-GG hh:mm:ss

2009-07-28 17:23:00

AAAA/MM/GG hh:mm:ss.s

2009/07/28 17:23:00.0

AAAA-MM-GG hh:mm:ss.s

2009-07-28 17:23:00.0

Considerazioni sulla pubblicazione di campi data in file CSV

  • Il menu a discesa Fuso orario viene visualizzato nella finestra Elemento dal computer in uso anche se il file CSV non contiene campi data.
  • Quando si specifica un fuso orario durante la pubblicazione di un file CSV, il fuso orario selezionato viene applicato a tutti i valori di data e ora esistenti nel file CSV al momento della pubblicazione o durante la sovrascrittura del Feature Layer.
  • Se si desidera applicare un fuso orario a singoli record, è possibile specificare un offset da UTC per il rispettivo record. Ad esempio, il valore data Martedì, 28 Luglio, 2009 5:23 AM+8 corrisponde a un fuso orario che è otto ore avanti rispetto a quello UTC. Per un elenco dei fusi orari mondiali, vedere www.worldtimezone.com. Quando nel file CSV il fuso orario è specificato per record, un fuso orario selezionato durante la pubblicazione viene applicato ai record per i quali non è specificato un offset.
  • Se si modificano i campi data nel Feature Layer pubblicato, inclusa la modifica del Feature Layer hosted per utilizzare l'opzione Registra l'autore e l'ultimo utente che ha aggiornato le feature, i campi data acquisiscono valori nell'ora locale dell'editore e li convertono in UTC con applicata la differenza oraria.
  • Quando si esportano dati da un Feature Layer hosted per il quale è stato specificato un fuso orario al momento della pubblicazione, non viene applicata alcuna differenza. I dati vengono esportati nel formato UTC, che effettivamente mantiene il fuso orario selezionato al momento della pubblicazione.
  • Durante la pubblicazione, nell'elenco Fuso orario sono disponibili solo fusi orari standard. Tuttavia, l'ora legale viene applicata automaticamente se un valore data nel file CSV rientra nell'ora legale e il fuso orario selezionato riconosce l'ora legale.

I campi di data nei file TXT

Quando si aggiunge un file TXT a Map Viewer classico, i seguenti formati di data vengono riconosciuti come campi data:

FormatoInput di esempioValore tabella

M/GG/YYYY formato a 12 ore

7/28/2009 17:23

Luglio 28, 2009

MM/GG/AAAA formato a 12 ore

07/28/2009 17:23

Luglio 28, 2009

MM/GG/AA formato a 12 ore

07/28/09 17:23

Luglio 28, 2009

Giorno della settimana, mese GG, AAAA formato a 12 ore*

Martedì luglio 28, 2009, 17:23

Luglio 28, 2009

Mese GG, AAAA formato a 12 ore*

Luglio 28, 2009 17:23

Luglio 28, 2009

*Questi formati di date sono supportati solo se si delimitano i campi utilizzando tabulazioni o punti e virgola.

Considerazioni sull'aggiunta di file CSV e TXT al Map Viewer classico

Nota:

Questa funzionalità è attualmente supportata solo inMap Viewer classico (precedentemente noto come Map Viewer). Sarà disponibile in una versione futura del nuovo Map Viewer

  • Più campi indirizzo vengono inclusi, più precisi saranno i risultati della geocodifica. Ad esempio, l'inserimento di indirizzo e CAP produrrà risultati migliori rispetto all'inserimento del solo indirizzo.
  • Il campo dell'indirizzo può contenere più parti di un indirizzo (talvolta chiamato geocodifica "single line").
  • Quando si aggiunge un file CSV file direttamente a Map Viewer classico, i tipi di campo vengono impostati automaticamente e non è possibile modificarli. Se si desidera modificare i tipi di campo, pubblicare il file CSV come feature layer hosted e definire i tipi di campo quando si pubblica.
  • Map Viewer classico potrebbe non essere in grado di creare un layer dal file se il file contiene più spazi che separatori nei nomi di campo (la prima riga del file). Eliminare alcuni spazi nei nomi di campo e riprovare ad aggiungere il file.
  • L'ordine e il carattere non fanno differenza (ad esempio, 519 East 86 Street, New York, NY, 10028 o new york,10028,519 east 86 street,ny). Tuttavia, ogni riga del file deve seguire lo stesso ordine.
  • Quando si aggiunge un file CSV o TXT con informazioni sulle coordinate o indirizzi, avendo effettuato l’accesso, è possibile aggiungere 4.000 righe direttamente alla mappa. I file CSV e TXT con più di 4.000 righe dovranno essere pubblicati come un Feature Layer hosted.
  • Quando si aggiunge un file CSV o TXT con gli indirizzi, come utente anonimo o senza aver effettuato l’accesso, è possibile aggiungere 250 feature direttamente alla mappa. I file CSV e TXT contenenti un numero maggiore di indirizzi dovranno essere pubblicati come un feature layer hosted.
  • Se i dati contengono caratteri non italiani, ad esempio caratteri dell'alfabeto francese, russo, greco, giapponese o arabo, è necessario che il file da importare sia codificato con Unicode o UTF-8 e non ASCII. Se si esegue l'importazione di un file codificato ASCII contenente caratteri non italiani, potrebbero essere visualizzati valori attributo che utilizzano caratteri non previsti. In Windows è possibile salvare un file di testo con codifica UTF-8 o Unicode. Aprire il file in un editor di testo come Blocco note, fare clic su File > Salva con nome e scegliere UTF-8 o Unicode dal menu a discesa Codifica visualizzato nella parte inferiore della finestra di dialogo Salva con nome.
  • Se si aggiunge dal Web un file CSV che include campi numerici con decimali, i caratteri decimali nel file devono corrispondere al formato supportato dalla lingua del sistema. Ad esempio, se il sistema è impostato per la lingua inglese, come separatore per i decimali è necessario utilizzare il punto. Se il sistema è impostato per la lingua italiana, come separatore per i decimali è invece necessario utilizzare la virgola.
  • Quando si aggiunge a una mappa un file CSV contenente le informazioni di latitudine e longitudine, le rispettive coordinate vengono convertite in riferimenti spaziali per la mappa di base corrente.
  • Quando è possibile aggiungere e condividere un file CSV (incluso uno contenente informazioni sugli indirizzi) come elemento per consentire ad altri utenti di scaricarlo, il file non può essere visualizzato con Map Viewer classico.

File GPX

Nota:

Questa funzionalità è attualmente supportata solo inMap Viewer classico (precedentemente noto come Map Viewer). Sarà disponibile in una versione futura del nuovo Map Viewer

È possibile acquisire i dati con un dispositivo GPS e utilizzare uno strumento di terze parti o l'utility di un produttore GPS per convertire i dati in un file in formato GPX. Una volta ottenuto un file GPS, è possibile aggiungerlo a Map Viewer classico per visualizzare i dati. I seguenti tipi di dati sono supportati in Map Viewer classico:

  • Punti di riferimento: punti registrati manualmente dall'utente GPS, spesso specificando un nome, per contrassegnare le posizioni sulla mappa.
  • Tracce: punti registrati automaticamente dal dispositivo GPS ad intervalli di tempo regolari. Le tracce vengono rese come feature lineari.
  • Percorsi: punti utilizzati dal dispositivo GPS per raggiungere una posizione specifica. I percorsi vengono resi come feature lineari.

Considerazioni sull'utilizzo di file GPX

  • I file GPX possono contenere più layer che mostrano punti di riferimento, sentieri ed itinerari.
  • Se non si specifica il simbolo o se il simbolo non appartiene all'insieme di simboli inclusi in Map Viewer classico, viene utilizzato un simbolo di punto di riferimento di default.
  • È possibile aggiungere file GPX a Map Viewer classico, ma non è possibile aggiungerli come elementi tramite la scheda i miei contenuti della pagina dei contenuti.

In questo argomento
  1. File CSV e TXT
  2. File GPX